La Defensor lotta ma cede alla Termocarispe
Scritto da Administrator   
Sabato 28 Gennaio 2012 23:55

Defensor Viterbo – Termocarispe La Spezia – 50 – 65

Defensor: Gasbarri ne, Scoscia 3 (1/1 da tre), Boi 9 (1/5,2/4), Yordanova 21 (6/9,2/5), Romagnoli (0/2), Seralessandri ne, Richter 9 (3/12,1/2), Serafini 5 (1/4), Scimitani 2 (1/2), Spirito 1 (0/4). All. Scaramuccia

Termocarispe: Crudo 2 (1/1,0/1), Templari (0/2), Scopigno 8 (1/2,2/5), Costa 11 (4/11,1/3), Russo, De Pretto (0/3), Bonafede 14 (6/14,0/2), Glaser 18 (7/13,0/1), soli 7 (2/3,1/2), Sarti 5 (1/3). All. Scanzani

Arbitri: Del Gaudio di Assisi e Posti di Marsciano

Note: Tiri liberi Defensor 8/12, Termocarispe 9/12. Rimbalzi Defensor 40 (Boi 11), Termocarispe 36 (Bonafede 8). Parziali 10’ (10-18), 20’ (26-33), 30’ (43-48). Uscita per 5 falli Boi (Defensor).

 

 

Di fronte alla capolista Termocarispe La Spezia, la Defensor lotta al meglio delle due possibilità per oltre tre quarti, poi però cede nel finale e subisce un passivo fin troppo pesante per quello che si era visto nell’arco di tutta la gara.

L’inizio è equilibrato, Viterbo si affida a Yordanova mentre dall’altra parte sono Costa e la ex Bonafede a mettersi in particolare evidenza; dopo una fase di sostanziale parità, le liguri allungano nella seconda parte della prima frazione e vanno al primo riposo con otto lunghezze di vantaggio, favorite anche dai tanti palloni persi dalle ragazze di casa. Il copione si ripete in avvio di secondo periodo, ma l’energia di Serafini e i canestri di Yordanova ricuciono lo strappo, portando le gialloblù fino al -2. La Spezia non si scompone più di tanto, coach Scanzani può ruotare a fondo le giocatrici della panchina e trova ottimi canestri anche da Glaser e Soli che va a bersaglio dalla lunghissima distanza. Proprio a fil di sirena, con una disattenzione su una rimessa in zona d’attacco delle spezzine, la Defensor concede il canestro del 33-26 ma è ancora in partita e pronta a giocarsi le proprie carte nel secondo tempo.

Le gialloblù tengono botta con la zona ma, soprattutto, con i canestri pesanti di Boi, Scoscia e Yordanova che replicano colpo su colpo alla coppia Bonafede-Soli che lancia il quintetto ligure oltre la doppia cifra di margine. Con il cronometro che volge al termine del periodo e ancora tre falli da spendere prima di andare in bonus, la difesa viterbese si fa trovare impreparata e concede il canestro del 43-48 che arriva come una doccia gelata sulle speranze gialloblù. L‘avvio di quarto periodo è tutto delle ospiti, Scopigno segna dalla lunghissima distanza e, in pochi secondi, la Termocarispe è di nuovo scappata; la Defensor, questa volta, non ha la lucidità necessaria per tornare a contatto e sbaglia troppe conclusioni, venendo punita specialmente da Glaser che realizza anche un paio di giochi da tre punti con cui chiude di fatto la contesa.

Per la Defensor ora arrivano due trasferte consecutive, iniziando da quella del prossimo turno contro la Solar Energy Battipaglia.

 

Sponsor

Main Sponsor


Sponsor