La Defensor cerca di allungare la serie
Scritto da Administrator   
Lunedì 30 Aprile 2012 17:30

Carpedil Battipaglia - Defensor Viterbo – 64 – 41

Battipaglia: Pantani 8 (2/4), Isacchi 6 (2/2 da tre), Bona 8 (4/9), Potolicchio 9 (3/5,1/3), D'alie 14 (4/9,2/4), Ribezzo 8 (3/4), Fereoli 2 (1/1), Trotta (0/1,0/1), Ardito (0/3), Guida 9 (4/5,0/1). All. Salineri

Defensor: Seralessandri, Boi 6 (2/9,0/1), Yordanova 6 (1/2,0/2), Romagnoli 3 (1/3,0/2), Scoscia 2 (0/1), Richter 7 (3/7,0/1), Narcisi 5 (0/2,1/1), Serafini 2 (1/3,0/1), Scimitani 8 (3/8), Spirito 2 (1/1). All. Scaramuccia

Arbitri: Capozziello e Leggiero di Brindisi

Note: Tiri liberi Carpedil 7/15, Defensor 14/21. Rimbalzi Carpedil 39 (D’alie 8), Defensor 27 (Yordanova e Scimitani 5). Parziali 10’ (13-8), 20’ (34-17), 30’ (51-28). Nessuna uscita per 5 falli

 

 

 

Pessima prestazione e netta sconfitta per la Defensor che cade 64-41 sul campo della Carpedil Battipaglia, in un match valido come primo atto della serie playout nel campionato di A2 nazionale.

Come accaduto in occasione della gara di stagione regolare, le gialloblù tengono discretamente nel primo quarto, in cui i prendono buoni tiri ma commettono troppi errori banali, poi però la difesa non regge più e la Carpedil prende inesorabilmente il largo. Il terzo periodo non modifica le cose, anzi le campane continuano a spingere e la Defensor non reagisce, finendo per accumulare un divario netto ed irrecuperabile nei dieci minuti conclusivi.

Coach Scaramuccia concede spazio a tutte le giocatrici della panchina e prova a risparmiare qualcuna delle titolari, anche perché gara due si disputerà già in questo martedì festivo dell’1 maggio, a soli due giorni dalla prima sfida, e la gestione delle energie sia fisiche che mentali costituisce un elemento essenziale.

“Non eravamo partiti male – confessa coach Scaramucciama abbiamo sbagliato tanto e siamo stati giustamente puniti. Non stiamo giocando bene, le percentuali al tiro sono pessime e subiamo troppi passaggi a vuoto anche lunghi che poi non è possibile recuperare. Abbiamo bisogno di mandare un segnale, per questo vogliamo a tutti i costi vincere in casa anche se la serie resta molto difficile. D’altronde la classifica della regular season parla chiaro, i valori sono questi e ci sarà da soffrire per conquistare la salvezza”.

Non sono previste variazioni a referto rispetto alla gara di domenica, se si eccettua qualche possibile avvicendamento tra le giovani che di solito completano le dieci. L’obiettivo resta quello di interrompere una striscia di risultati negativi che dura ormai dal successo casalingo su Firenze, ritrovando una vittoria indispensabile per dare serenità e ottimismo a tutto il gruppo.

La palla a due del match è prevista alle 18 e la coppia arbitrale sarà tutta siciliana, con i signori Giummarra di Ragusa e Guida di Trapani.

 

Sponsor

Main Sponsor


Sponsor