La Defensor cede anche in gara due e retrocede
Scritto da Administrator   
Giovedì 17 Maggio 2012 21:32

Defensor Viterbo – Consum.it Siena – 49 – 52

Defensor: Seralessandri ne, Boi 5 (1/8,1/3), Yordanova 17 (3/9,3/4), Romagnoli 16 (5/8,2/4), Scoscia 2 (1/3,0/1), Richter 3 (0/5,1/2), Narcisi (0/2 da tre), Serafini 2 (1/3), Scimitani 4 (2/7), Spirito (0/2). All. Scaramuccia

Consum.it: Biscarini 8 (3/4,0/1), Torre 4 (2/2), Grillo 21 (3/9,3/6), Petrassi 11 (1/3,3/5), Piroli (0/5), Bozzi Cat. (0/1), Delibasic 8 (4/9), Renzoni ne, Bozzi Chi. ne, Vezzosi ne. All. Binella

Arbitri: Giuseppe Balducci di Valvasone (PN) e Fabio Poletti di Lambrugo (CO)

Note: Tiri liberi Defensor 2/9, Siena 8/14. Rimbalzi Defensor 29 (Yordanova e Scimitani 8), Siena 43 (Piroli e Delibasic 11). Parziali 10’ (13-15), 20’ (20-25), 30’ (40-34). Nessuna uscita per 5 falli

 

 

 

Con il solito finale sciagurato, la Defensor compromette la vittoria nella gara due della serie playout contro Siena e, complice il ko maturato nel primo match in Toscana, deve abbandonare il campionato di serie A2 femminile.

Viterbo parte bene e si porta avanti 4-0 ma Siena risponde con sei punti di Biscarini e Grillo, compiendo il primo sorpasso della gara; le gialloblù provano a pressare sin dalla rimessa ma le ospiti sono abili nel gestire il pallone e appoggiano il gioco su Delibasic. I sei punti consecutivi della lunga toscana, abbinati ai due falli sanzionati contro Richter e Scimitani, lanciano la Consum.it sul +6 (6-12) e il massimo vantaggio viene toccato con un gioco da tre punti Grillo che porta le ragazze di Binella sul +8 (7-15). La Defensor spreca qualcosa dalla lunetta ma si riscatta nel finale del primo periodo, quando prima Romagnoli e poi Yordanova da tre punti riavvicinano le gialloblù fino al -2 (13-15).

Siena riarte nel secondo periodo con un quintetto altissimo, schierando insieme Delibasic, Torre e Piroli, ma sono le piccole Biscarini e Grillo a colpire dalla distanza. Richter trova il suo unico canestro dal campo ma Siena pare in grado di scappare con la tripla di Petrassi e con Delibasic che sancisce il +9 (16-25). Mancano poco meno di quattro minuti alla sirena di metà gara e l’attacco ospite si blocca, soprattutto perché il pressing gialloblù si rivela efficace. Romagnoli realizza due canestri e spinge le padrone di casa al -5 (20-25), prologo ad un avvio di ripresa scintillante che rianima i tifosi di casa.

La palla circola bene e, nonostante il terzo fallo di Richter, arrivano i canestri dalla lunghissima distanza di Romagnoli e Boi, seguiti ancora dalle conclusioni vincenti di Yordanova e Romagnoli che completano il 10-0 gialloblù per dare il 30-25 interno. Siena perde molti palloni in attacco, Piroli si vede sanzionare molti falli ma la squadra non molla; la mira della Defensor sembra impeccabile, ancora Yordanova e Romagnoli si mettono in luce e un canestro di Scimitani porta le viterbesi sul +8 (40-32).

Il momento migliore della gara per il team di Scaramuccia si conclude in avvio di quarto periodo, quando sale in cattedra Grillo: Viterbo sembra in grado di gestire il vantaggio con Scoscia e Serafini (44-36 a 6’ dalla fine) ma Grillo segna cinque punti di fila e viene imitata da Petrassi. Yordanova infila il canestro pesante del 49-45 a tre minuti dalla sirena e Siena sembra alle corde ma la tripla dell’ala bulgara resta l’ultimo canestro della Defensor che cede in difesa e dimentica prima Petrassi e poi Grillo. Le toscane sorpassano (49-50) ma sprecano quattro tiri liberi e concedono alle padrone di casa di gestire il pallone per il possibile pareggio. Romagnoli, certamente tra le migliori in campo, subisce fallo sul tiro da tre ma sbaglia i primi due liberi e fallisce intenzionalmente il terzo per cercare un rimbalzo in attacco che non arriva.

Siena sbaglia la rimessa e lascia accesa una piccola fiammella per la Defensor che avrebbe ancora quattro secondi per tirare, ma la palla non arriva a nessuna giocatrice che riesce a liberarsi e così le toscane possono festeggiare la salvezza mentre le gialloblù devono dire addio alla serie A2 con tanto rammarico per l’ennesima gara gettata al vento.

 

Sponsor

Main Sponsor


Sponsor