Una buona Belli 1967 si arrende a Pistoia
Scritto da Administrator   
Mercoledì 30 Ottobre 2019 12:24

Nico Basket Femm. - Belli 1967 Viterbo 54 – 48


Nico Basket:Nerini, Moncini ne, Tesi ne, Perini 10 (4/10, 0/1), Lazzaro 8 (1/8, 1/2), Puccini 4 (2/3 da 2), Giari 8 (1/6, 2/3), Pochobradska 13 (6/11, 0/1), Modini NE, Mariotti, Pappalardo 11 (4/8, 0/1), De Luca ne. Allenatore: Androli L.

Belli 1967 Viterbo:Martin, Grimaldi 19 (7/9, 0/6), Bevolo NE, Veinberga 8 (3/11, 0/4), Gasbarri, Boccalato, Patanè, Cirotti 7 (2/6, 0/2), Pasquali 3 (1/1 da 3), Spirito 7 (2/3, 1/1), Stoichkova 4 (1/4 da 2) Allenatore: Scaramuccia C.

Arbitri:Marzia Di Tommaso di Pescara e Nicolò Bertuccioli di Pesaro

Note:Tiri liberi Nico Basket 9/19, Belli 1967 Landscape 12/16. Rimbalzi Nico Basket 38 (Giari 10), Belli 1967 Landscape 42 (Veinberga 10). Parziali 10’ (12-9), 20’ (30-19), 30’ (42-36). Uscita per 5 falli Grimaldi (Belli 1967 Landscape)

 

Tanti segnali di crescita sotto il profilo del gioco, della concentrazione e della determinazione, senza purtroppo punti in più in classifica. Questo in estrema sintesi il bilancio della Belli 1967 Landscape Viterbo che, nella quinta giornata del campionato di serie A2 di basket femminile, era impegnata in Toscana sul parquet della Nico Basket Pistoia.

La formazione guidata da Carlo Scaramuccia, opposta ad un avversaria di prima fascia, lotta per 40 minuti e, nonostante un primo tempo negativo specialmente in attacco, cerca fino alla fine di portare a casa una vittoria che poteva essere fondamentale in classifica. Le padrone di casa cercano subito di scappare con la presenza sotto i tabelloni di Pochobradska e la pericolosità di Perini e Pappalardo, cui la Belli 1967 prova a replicare soprattutto con Veinberga e Grimaldi.

Sono sempre le toscane a guidare nel punteggio e il secondo tempo sembra indirizzare in modo netto le sorti dell’incontro dalla parte di Pistoia; il terzo periodo vede però la riscossa delle viterbesi che, sospinte soprattutto da Grimaldi, recuperano punto su punto e si riportano a sole sei lunghezze di distacco.

E’ il prologo ad un ultimo periodo molto intenso, Pistoia è sempre avanti ma Viterbo torna spesso ad un solo possesso di distanza ed ha addirittura l’occasione di pareggiare a poco più di due minuti dalla fine; peccato che, dopo aver conquistato un rimbalzo difensivo, arriva una palla persa e il successivo canestro delle ragazze di casa che tengono duro fino alla sirena.

“Sono molto contento dei progressi evidenziati dalla squadra – commenta coach Scaramucciasiamo sulla strada giusta e ce la siamo giocata fino alla fine contro un’avversaria ambiziosa e di grande qualità. Dobbiamo lavorare sulla gestione del pallone, anche contro Pistoia sono arrivate troppe palle perse che alla fine pesano nell’andamento di un match, e dobbiamo crescere nelle percentuali da tre punti che per noi sono determinanti visto che non siamo strutturalmente in grado di vincere le partite sotto canestro. Ora guardiamo alle prossime sfide in particolare a quella che ci attende contro Athena, un match di grande importanza sia per noi che per loro”.

 

Sponsor

Main Sponsor


Sponsor